Vedi tutti i 0 hotel > Hotel a Gatteo a Mare scelti per te:
    Hotel in altri comuni:
Richiedi un hotel a Gatteo a Mare:

Eventi a Gatteo a Mare
Scarica la guida turistica pocket su Gatteo a Mare

L'unica scritta grazie al contributo di turisti e viaggatori come te

Conosci Gatteo a Mare meglio di noi?

Scrivici un contributo, se verrà approvato lo pubblicheremo nella nostra guida menzionando il tuo nome e se vuoi anche il tuo sito o profilo Facebook!

OFFERTE E LAST MINUTE PER LA TUA VACANZA IN RIVIERA

Gatteo a Mare - Un Piccolo Grande tesoro fra Acqua e Cielo
Gatteo a Mare, frazione del comune di Gatteo, è legato a storici personaggi del “liscio” come Secondo Casadei, l’autore di Romagna Mia, che nacque proprio a Sant’Angelo di Gatteo.

Gatteo a Mare - Oltre a spiagge ed hotel

La guida su Gatteo a Mare per scoprire storia, attrazioni, consigli e curiosità che pochi conoscono


Le più belle spiagge di Gatteo Mare

 

Alla foce del celebre fiume Rubicone si trova un piccolo centro balneare originariamente chiamato “Due Bocche”.

Nonostante la sua limitata estensione, Gatteo a Mare è in grado di proporre un’ampia offerta di servizi turistici: 88 hotel, 30 stabilimenti balneari e più di duecento appartamenti disponibili.

 

Gatteo a Mare: un po’ di storia

Le origini di Gatteo a Mare risalgono all’epoca romana, come testimoniano i numerosi reperti rinvenuti nel territorio circostante. Molto probabilmente Gatteo sorse a scopo di difesa, in virtù della sua vicinanza con l'antico «Compitum», l'attuale San Giovanni in Compito, che in epoca romana aveva notevole importanza.

È situato in una pianura fertile, un tempo ricoperta di boschi ma anche di paludi, che rendevano l’area particolarmente malsana. A partire dal secolo IX ebbero inizio le prime opere di bonifica grazie all’intervento della Chiesa Ravennate e di monasteri e abazie che sorgevano nella zona.

Durante il Medioevo, tra il XIII e il XIV secolo, Gatteo diventò Comune autonomo.

Con l’avvento dei Malatesta, venne consolidato il Castello di Gatteo, costruito principalmente allo scopo di difendersi da attacchi e saccheggi. Nel 1353 Castrum Gattei passò sotto il dominio del Papa, all’interno del Vicariato di Santarcangelo. L’area rimase territorio papale fino a quando, nel 1452, divenne feudo dei Conti Guidi di Bagno, per concessione di Papa Niccolò V.

All’inizio del XVI secolo, Gatteo faceva parte del Ducato di Romagna, ma già nel 1505 i Veneziani, dopo aver invaso l’area, ristabilirono il sistema feudale, favorendo il ritorno, pochi anni dopo, del dominio dei Conti Guidi di Bagno. Questi rimasero al potere quasi ininterrottamente fino al 1656, quando il Feudo di Gatteo tornò ad essere dominio papale.

A quest’epoca risale l’ampliamento dell’abitato intorno al castello, che diede origine a quella che è l’attuale struttura del centro storico del paese. Come tutta la regione della Romagna, nel 1797 Gatteo divenne parte della Repubblica Cisalpina creata in seguito alla conquista francese.

Da ricordare che Garibaldi, nella sua spedizione del 1849 verso Venezia, sostò nel centro di Gatteo e proseguì poi verso Gatteo Mare, allora ancora chiamato “Due Bocche”, sulla via verso Gatteo a Mare: i monumenti storici da non perdere

Il Castello

 

Il castello di Gatteo risale probabilmente al XIII secolo. La struttura rispecchia la funzione difensiva della costruzione. Presenta, infatti, una torre e cinque baluardi ed è circondato da un fossato che in tempi antichi era sempre pieno d’acqua e si poteva attraversare con un ponte levatoio. Le corsie per lo scorrimento delle travi che azionavano il ponte levatoio sono ancora visibili nella torre quadrata al di sopra dell’arco di ingresso. Nel Settecento, tuttavia, il ponte levatoio venne sostituito con un ponte in pietra.

Il Campanile di Sant’Antonio Abate
È ciò che rimane di una delle antiche chiese di Gatteo, risalente al Quattrocento e andata distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale.

La Chiesa di San Rocco

Fu realizzata alla fine del Quattrocento e rappresenta un tributo a San Rocco, santo al quale ci si rivolgeva per chiedere protezione contro la peste, che appunto durante il XV secolo aveva colpito la città ripetutamente. Presenta una struttura semplice, con una sola navata. Gli affreschi alle pareti sono stati completamente restaurati. Si tratta di pitture votive che richiamano le origini della chiesa, essendo legate proprio ai periodi della pestilenza. Rappresentano, oltre a San Rocco, San Sebastiano, la Madonna con Bambino, Santa Lucia e la Crocifissione con la Maddalena e le pie donne.

La Chiesa di San Lorenzo
Originariamente fu edificata, nel 1290, all’interno della struttura del Castello. Nell’800 venne poi traslata nella Chiesa della Madonna del Popolo, che sorgeva nella piazza davanti al Castello. La vecchia chiesa di San Lorenzo all’interno del Castello fu infatti demolita nel 1821.

I monumenti storici di Gatteo a Mare

 

Gatteo a Mare: visite guidate, birdwatching e sci nautico

Il mare

Come in tutta la Riviera Romagnola, la prima cosa da fare è approfittare del mare e delle spiagge attrezzate con moderni stabilimenti balneari che propongono un’ampia offerta di servizi, tra cui animazione per i per i più piccini.

Visite guidate
Il sabato mattina, durante tutto l’anno, l’associazione Italia Nostra in patrocinio con il Comune organizza visite guidate per le vie del paese. La visita dura circa un’ora e ha inizio da Piazza Vesi, dove si trova il Municipio. Si prosegue verso la Chiesa Parrocchiale di San Lorenzo, nel cuore del paese, dove si possono ammirare i dipinti del pittore locale Stefano Montanari (seconda metà del Settecento). Di fronte alla chiesa sorge il Castello, sulle cui mura è ancora possibile passeggiare. Si arriva poi all’oratorio di San Rocco, che spesso ospita concerti di musica classica, per finire con la Chiesa dell’Istituto Don Ghinelli e l’antico campanile di Sant’Antonio Abate.

Oasi Marina Costiera
Il Parco naturalistico ha un’estensione di tre ettari con vegetazione tipica mediterranea, ma l’oasi nel suo complesso si estende per ben 660 ettari, coprendo tutto il litorale della provincia. Il luogo risulta essere particolarmente interessante durante l’inverno, quando le migrazioni di numerose specie di uccelli pelagici rappresentano un’occasione imperdibile per gli amanti del birdwatching, che possono partecipare ai meeting promossi dall’organizzazione di Oasicostiera.

Attività sportive
Per gli amanti dello sport, il centro sportivo di Gatteo propone un’ampia offerta: 2 campi di calcio a cinque, beach tennis, beach volley a anche un’apposita area giochi per bambini.
Inoltre, in spiaggia è possibile non solo noleggiare il classico pedalò, ma anche provare l’emozione dello sci nautico o del paracadute ascensionale.
Le svariate attività sportive disponibili a Gatteo a Mare

 

Escursioni:  Gatteo a Mare e dintorni

Diverse e interessanti sono le possibilità che offre l’area circostante Gatteo, che può essere punto di partenza per suggestive escursioni di una giornata. Ecco solo alcuni esempi:


Sarsina
Città natale del commediografo latino Tito Maccio Plauto. Nella grande piazza che porta il suo nome sorge la Cattedrale, considerata uno dei migliori esempi di stile romanico in Italia.

Bagno di Romagna
Importante centro termale.

Verghereto
Il borgo conserva la struttura urbanistica medievale, mentre nei dintorni si può andare alla scoperta di località caratterizzate da antiche e suggestive chiesette.

Terra del Sole
Città pianificata ex novo ed edificata nel 1564 per volontà di Cosimo I de Medici. Concepita come città fortezza, il nome riflette la concezione di 'città ideale'.

Castrocaro Terme
Rinomato centro termale già noto al tempo dei Romani. Merita sicuramente una visita il grande parco delle terme, 20 ettari di verde e alberi d'alto fusto e chilometri di riposanti viali.
Bagno di Romagna Terme e Castrocaro Terme

Dovadola
Dominato da un pittoresco castello fortificato, sotto il quale si trova il nucleo più antico della cittadina con la Torre dell'Orologio. Dovadola è rinomata per la sagra del tartufo che si svolge tutti gli anni la terza e quarta domenica di ottobre.

Corniolo
Costituisce un ottimo punto di partenza per escursioni e passeggiate nelle vallate circostanti, ricche di storia e bellezze naturali. Imperdibile per gli amanti del trekking, che possono ripercorrere le antiche mulattiere in una natura quasi incontaminata.

Campigna
La sua antica foresta conserva ancora oggi alcuni dei percorsi turistici e paesaggistici creati nei secoli precedenti. La foresta di faggi e abeti che riveste gran parte della vallata è stata riconosciuta nel 1976 riserva naturale.

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi
Si estende su un vasto territorio di circa 37 mila ettari tra Romagna e Toscana. E' stato istituito nel 1993, ma la sua storia è millenaria. L'80% della superficie è ricoperta da boschi. Un’occasione unica per chi ama gli animali: tra la fauna che abita il parco si contano lupi, cervi, daini e aquile.
Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Gatteo a Mare: musica folk, piatti tipici e fuochi d’artificio

Il mercato
Il mercato settimanale si svolge tutti i lunedì mattina. Durante il periodo estivo, i Giardini Don Guanella ospitano il tradizionale mercato serale, il martedì e il venerdì.

La Festa Patronale di Gatteo
Nel centro storico del paese, il 10 di agosto si celebra la tradizionale festa dedicata al patrono della cittadina, San Lorenzo. Nella corte del castello musica folcloristica e spettacoli. Nella piazza della chiesa di San Lorenzo intrattenimento speciale dedicato ai bambini. Gastronomia romagnola.

Aspettando Ferragosto
La sera del 14 agosto, la Piazza Romagna Mia diventa teatro di una festa all’insegna di musica, balli e spettacoli di intrattenimento. Al termine della serata, spettacolo pirotecnico alla foce del fiume Rubicone.

 

Gatteo a Mare e i bambini

Le escursioni in giornata, le visite al castello, i parchi e i giardini, la spiaggia e gli hotel con ogni genere di servizio: Gatteo a Mare è luogo ideale anche per i più piccini.


Topolino Park
Aperto tutte le sere durante la stagione estiva, dalle 5 del pomeriggio offre ai vostri bimbi la possibilità di divertirsi su giostre e tappeti elastici.

 

I locali

Terzo Millennio - Dancing Ippocampo - Birreria Schopenhauer