Vedi tutti i 0 hotel > Hotel a Cervia scelti per te:
    Hotel in altri comuni:
Richiedi un hotel a Cervia:

Eventi a Cervia
Scarica la guida turistica pocket su Cervia

L'unica scritta grazie al contributo di turisti e viaggatori come te

Conosci Cervia meglio di noi?

Scrivici un contributo, se verrà approvato lo pubblicheremo nella nostra guida menzionando il tuo nome e se vuoi anche il tuo sito o profilo Facebook!

OFFERTE E LAST MINUTE PER LA TUA VACANZA IN RIVIERA

Cervia - Vivi una vacanza unica nell'antica città del sale
Cervia è una cittadina dalle molteplici attrattive, che ha saputo svilupparsi nel tempo all’insegna del rispetto dell’ambiente

Cervia - Oltre a spiagge ed hotel

La guida su Cervia per scoprire storia, attrazioni,
consigli e curiosità che pochi conoscono.

Le più belle spiagge di Cervia

 

La storia di Cervia affonda le radici nel più remoto passato, in una tradizione suggestiva, a partire dall’origine del nome: secondo la leggenda a cui sono affezionati gli abitanti della cittadina, la località venne battezzata Cervia il giorno in cui uno dei cervi che popolavano la pineta si inginocchiò davanti al vescovo di Lodi in segno di devozione; la spiegazione ben più prosaica degli studiosi, invece, individua l’origine del nome nella parola latina “acervus” (cumulo), con riferimento ai mucchi di sale che caratterizzavano la città vecchia.

 

Cervia, la storia e il suo “oro bianco”

Chiamata dagli storici “città dei tre siti” perché ricostruita ben tre volte in tre periodi storici diversi, alle origini di Cervia sembra esserci la città di Ficocle, probabilmente di origine greca, che sorgeva non lontano dalla costa. Situata fra Ravenna, Rimini e Cesena, si sviluppò notevolmente in epoca bizantina, nel quadro della lotta politica e religiosa tra la Chiesa di Roma e quella di Ravenna. La storia della zona è strettamente legata ad uno degli elementi naturali che più la caratterizza: la salina. La cittadina si ritrovò infatti ad essere protagonista di vicende storiche proprio a causa del sale, prodotto di inestimabile valore nell’antichità, quando rappresentava praticamente l’unico sistema di conservazione degli alimenti: così la futura Cervia fu spesso oggetto del contendere di coloro che volevano il controllo delle sue saline. Per essersi schierata con Ravenna nella guerra contro Costantinopoli, Ficocle venne completamente distrutta dall’Esarca Teodoro nel 709.

Iniziò allora la storia del secondo sito della città: dopo la punizione inflitta da Teodoro, la cittadina – che proprio in questo periodo adottò il nome di Cervia - venne ricostruita  in un luogo più sicuro. Cervia vecchia sorse infatti al centro delle saline e si trattava di una città forte, con tre ingressi collegati alla terra ferma da ponti levatoi e una rocca difensiva. La sicurezza della nuova ubicazione, tuttavia, andava a serio discapito della salute degli abitanti: la salina infatti non era altro che una palude dall’aria insalubre, dove la malaria decimava gli abitanti. Fu questa la ragione che spinse Papa Innocenzo XII a firmare l’ordine di costruzione della nuova città, nel 1697, dando vita al terzo sito, quello, appunto, di Cervia nuova.

I lavori per Cervia nuova, sulla più alta delle dune costiere, iniziarono nel 1698 e furono ultimati nel giro di una decina d’anni, facendo uso dei materiali della città vecchia, che venne completamente abbandonata.

Ancora alla fine dell’Ottocento, Cervia era solo una piccola cittadina dall’economia piuttosto arretrata, basata su agricoltura, pesca e produzione di sale. A segnare la svolta fu lo sviluppo come località turistica, che ebbe inizio nel 1882 con l’apertura del primo stabilimento balneare, anche se lo sviluppo turistico più intenso si avrà solo nel corso degli anni Trenta e, successivamente, nel secondo dopoguerra, quando Cervia diventa definitivamente uno dei centri balneari più rinomati d’Italia.

 

Vacanze estive, Cervia e i luoghi d’interesse

Tante cose da vedere e poco tempo a nostra disposizione:  ci capita spesso quando siamo in vacanza. Ecco perché ti riporto una lista dei luoghi che dovresti visitare:

Il mare, innanzitutto
10 kilometri di litorale con spiagge dall’arenile di sabbia finissima, acque da Bandiera Blu e moderni stabilimenti balneari che offrono servizi di animazione, scuole di vela e molto altro ancora.

Il centro
Passeggiando per le suggestive strade del centro storico, il cui cuore è costituito da Piazza Garibaldi, si possono ammirare la Torre di S. Michele, che risale a prima della fondazione di Cervia Nuova, la Cattedrale e il Palazzo comunale. Il centro storico è collegato al porto canale da via Nazario Sauro. Piazza Andrea Costa, “tra la terra e il mare” si trova a metà tra il centro storico e il Borgo dei pescatori.

Il tappeto sospeso
Ideata da Tonino Guerra e realizzata dal mosaicista Marco Bravura, questa fontana dalla particolare bellezza costituisce il monumento più recente della città. Fu realizzata infatti nel 1997, in occasione del trecentesimo anniversario della fondazione di Cervia Nuova. Si trova nel Piazzale dei Salinari e vuole rappresentare lo spartiacque tra passato e presente.
Torre di S. Michele, Palazzo del Municipio, Tappeto Rosso e Cattedrale - Cervia

Il Teatro
Esempio di architettura minore dell’Ottocento, inserito nel quadrilatero del centro storico della città. Inaugurato con veste rinnovata nel 2004, rappresenta oggi un importante centro di vita culturale. Sul sipario si può ammirare la rappresentazione di barcaioli che trasportano sale sullo sfondo dell’antica città.

L’antico faro
Costruito del 1875, sostituì il precedente faro considerato troppo “nascosto” rispetto al mare.

I Magazzini del Sale
Uno dei migliori esempi di archeologia industriale nel territorio cervense, si trovano nel centro storico della cittadina. Si tratta di due edifici costruiti sulle rive del canale di scolo delle saline. Il Magazzino Torre risale a prima della fondazione di Cervia nuova, quando fu decisa la sua costruzione per rispondere all’esigenza di proteggere il prezioso sale da eventuali furti. Oggi è sede di manifestazioni culturali.


Il secondo edificio, il Magazzino Darsena, fu invece costruito alcuni anni dopo.
All’interno del magazzino La Torre si trova “Musa”, il Museo del Sale, che celebra e custodisce la memoria della città, tanto legata al lavoro in salina. Si possono osservare documenti, attrezzi e fotografie, testimonianza sull’ambiente e sul lavoro dell’uomo. Nato per iniziativa del gruppo culturale Civiltà Salina, ha ricevuto il riconoscimento di Museo di Qualità della Regione Emilia Romagna.
L’Antico Faro, il Teatro e i Magazzini del Sale

Il Parco Naturale
Come si accennava all’inizio, Cervia si trova incastonata in uno scenario naturale unico. La pineta secolare, “bosco spesso e vivo” celebrato da Dante e da Byron, oggi è protetta da un parco naturale che si estende per 27 ettari.

Le Terme
Tra gli stabilimenti termali più all’avanguardia in Italia, vicino al parco naturale, sono aperte da maggio a dicembre e propongono un’ampia offerta di programmi e terapie, garantendo il perfetto connubio di relax e benessere caratteristico di una vacanza a Cervia. L’acqua che alimenta la piscina delle terme di Cervia proviene direttamente dalla sua antica salina, ed è proprio il sale a garantirne le eccezionali proprietà benefiche.
Il Parco Naturale e le Terme - Cervia

Il Parco della Salina
Dal 1979 Parco Naturale, la salina di Cervia, porta di accesso e stazione del Parco Regionale del Delta del Po, è luogo suggestivo e di grandissimo interesse dal punto di vista naturalistico e paesaggistico: si possono infatti osservare specie rare come fenicotteri, cavalieri d’Italia e altre specie protette, un’occasione da non perdere per gli amanti della natura e in particolare per chi si dedica al birdwatching.

Parco CerviAvventura
Adatto a tutti, adulti e bambini, inserito nella magia della secolare pineta cervense, questo parco offre l’emozione di percorsi “sospesi tra terra e cielo”, all’insegna dell’avventura e del divertimento, ma sempre in completa sicurezza. Il diverso livello di difficoltà dei percorsi – alcuni con ponti e passerelle – permette di partecipare anche ai più piccini. Si organizzano escursioni notturne. L’apertura è stagionale, da marzo alla fine di ottobre.
Il Parco della Salina e il Parco CerviAvventura

 

Campionati mondiali, i “Tre Fratelli” e la poesia

Cervia Città Giardino

Ogni primavera a maggio, Cervia è teatro di una rassegna nell’ambito della quale maestri giardinieri provenienti da diverse località italiane e straniere realizzano meravigliosi giardini che vanno a decorare la città fino a settembre.

Cervia Poesia. Un Mare di Parole
Insieme di eventi con i quali Cervia celebra ogni anno quel suo speciale legame con la poesia che è testimoniato, del resto, dalla scelta dei personaggi a cui, nel corso degli anni, è stata concessa la cittadinanza onoraria - Giuseppe Ungaretti, Maria Grazia Deledda e Marzo Luzi, grandi amici della città.

Cervia, la Spiaggia Ama il Libro
Dal 1992 è una delle manifestazioni letterarie di punta della riviera romagnola: autori e lettori si incontrano in spiaggia per la presentazione di libri e altre iniziative.

World Master Sculture di Sabbia
Ogni anno si danno appuntamento sulla spiaggia di Cervia alcuni tra i più grandi scultori di sabbia al mondo, che si sfidano in una originale competizione all’insegna della creatività e della fantasia.
Cervia Città Giardino e World Master Sculture di Sabbia

La Rotta del Sale
Evento di grande suggestione: ogni anno si organizza la festa di saluto alla flotta storica che salpa da Cervia verso Venezia, a ripercorrere l’antica rotta del sale. Grande spettacolo, musica, mercato e piatti tipici.
Protagoniste indiscusse dell’evento sono le imbarcazioni, guidate dall’ammiraglia della Città di Cervia, ovvero il lancione “Tre Fratelli”.

Sapore di Sale
Una delle manifestazioni più interessanti dell’estate di Cervia. Protagonista assoluta è la cultura del sale, nelle sue declinazioni storiche, gastronomiche, ambientali e salutistiche.

 

Cervia e bambini: burattini, scuole di vela e baby-sitting

I moderni stabilimenti balneari offrono servi di animazione giornaliera, e i piccoli ospiti vengono accolti in hotel con zone riservate ai giochi e servizi di baby-sitting.

Per una vacanza all’insegna della salute e del benessere, a cui da sempre la città è particolarmente attenta, non c’è che l’imbarazzo della scelta: l’offerta a livello sportivo è molto variegata e i più piccoli troveranno di certo qualcosa che vada incontro ai loro desideri: dalle scuole di vela, al tennis, al nuoto...

Non bisogna dimenticare, poi, eventi come il Festival Internazionale dei Burattini e il Campionato di Sculture sulla sabbia, che lasceranno i vostri bimbi a bocca aperta.

Locali Notturni

Barrumba

Locale con terrazza all’aperto e ristorante. Il sabato offre musica latino americana e la domenica le magiche atmosfere del tango argentino.

King
Musica anni 80, rock e house.

Rock Planet
Mette a disposizione ben 6 sale, per un’offerta musicale davvero varia. Rock, afro, metal e concerti di artisti nazionali e internazionali.

Shakymakaky (ex Club 99)
Discoteca con ampio giardino all’aperto e tre piste da ballo. Musica house, tech house e rock.

Molti poi sono i pub e gli street bar tra cui si può scegliere.